In cucina, Brylla ha un atout, un punto di forza, ancora poco utilizzato in Italia: il Josper che, per quelli che ancora non lo conoscono, è una macchina rivoluzionaria, che riassume le caratteristiche sia del forno che della brace e funziona a carbone vegetale. Un po’ come il primo amore, una volta sperimentate le sue potenzialità, sarà molto difficile farne a meno. Perché? Anzitutto perché facilita la vita risolvendo alcune problematiche che gli operatori del settore – amanti della cucina alla griglia o barbecue –  riscontrano solitamente come, ad esempio, il calore profuso o il fumo sparso in sala.

Il Josper è uno strumento di origine spagnola studiato per lavorare ad alte temperature conferendo ai cibi un sapore deciso, con delle importanti note affumicate. Questa tecnica permette di sbizzarrirsi spaziando dai primi ai secondi, passando per i contorni e anche i dolci! Da Brylla, abbiamo scelto questo metodo di lavoro perché ci piaceva utilizzare una nuova tecnologia, ancora poco conosciuta, che ci aiutasse a creare piatti golosi, ricchi, gustosi, da sporcarsi le mani

.DSC_0572

Ma come funziona il Josper? Esistono diversi modelli di Josper con dimensioni diverse capaci di adattarsi agli spazi della cucina. Ogni Josper presenta un’area dove viene messo il carbone vegetale che non deve essere ricaricato continuamente durante il servizio, un’area per la cottura degli alimenti delimitata da una griglia e un sistema di tiraggio regolabile che permette sia di immettere aria sia di smaltire i fumi. Inoltre, chiudendosi con uno sportello, il Josper riesce ad ottenere gli stessi risultati di una griglia con tempi di cottura diversi: è il 35% più rapido della griglia.

La forza del Josper è quella di regolare la temperatura della camera e di controllare l’intensità della fiamma con precisione. Si possono ottenere risultati soddisfacenti senza rischiare di seccare o viceversa bollire gli alimenti. Si lavora la materia prima con una manipolazione minima per ottenere un risultato unico mettendo in risalto il suo valore attraverso una tecnica tradizionale.

DSC_3491

Avete mai provato la pluma di maiale iberico o il galletto Spatchcok cucinati con il Josper? Se la risposta è no, vi invitiamo subito a venire da Brylla per provarli perché la differenza si gusterà subito. Ma non lo utilizziamo solo per carni e pesce ma anche per finire le cotture infornando direttamente i tegamini.

L’avrete capito, goloso è l’aggettivo che meglio descrive il nostro menu, ideato per essere gustato sporcandovi le mani. Se avete l’acquolina in bocca significa che vi vedremo presto da noi! Siamo aperti a pranzo e a cena tutti i giorni tranne il lunedì.